Il potere di Foucault in Bentham: frammenti di un confronto