Secondo una recente sentenza di Cassazione, il titolare di un archivio fruibile via Internet, in cui vengano spostate notizie già di cronaca, è tenuto, al fine di tutelare l’identità personale degli interessati a predi-sporre un sistema idoneo a segnalare, in tutti i documenti contenenti dette notizie, la sussistenza di un loro eventuale seguito o sviluppo. Sennonché, Internet può essere considerato un mega archivio di archivi, nel quale vengono continuamente memorizzate o comunque trattate innumerevoli informazioni da milioni di utenti sparsi nel mondo. La soluzione indicata si rivela, già sul piano filosofico, inconciliabile con la stes-sa natura della Rete, mentre sul piano operativo rischia di tradursi, ove trovasse concreta applicazione (e cioè non fosse aggirata dai provider attraverso pratiche di rule o forum shopping), in un aggravamento in-sopportabile dei costi per i gestori dei siti, che produrrebbe effetti a catena sulle dinamiche e sui flussi in-formativi di Internet. Viceversa, considerato che il rapporto tra informazione e memoria umana è stato profondamente inciso dalla diffusione delle reti telematiche, e in particolare dallo sviluppo dei motori di ricerca del Web, occorre oggi impostare nuovi equilibri tra tutela del diritto di informare (e informarsi) e tutela on-line dell’identità personale degli interessati. In tale prospettiva merita apprezzamento lo sforzo che in questi anni sta compiendo in Italia il Garante per la Protezione dei Dati Personali, sebbene i risulta-ti raggiunti non risultino ancora pienamente soddisfacenti.

Dal diritto all’oblio in Internet alla tutela dell’identità dinamica. È la Rete, bellezza! / Pardolesi, Roberto; DI CIOMMO, Francesco. - In: DANNO E RESPONSABILITÀ. - ISSN 1125-8918. - 7(2012), pp. 701-716.

Dal diritto all’oblio in Internet alla tutela dell’identità dinamica. È la Rete, bellezza!

PARDOLESI, ROBERTO;DI CIOMMO, FRANCESCO
2012

Abstract

Secondo una recente sentenza di Cassazione, il titolare di un archivio fruibile via Internet, in cui vengano spostate notizie già di cronaca, è tenuto, al fine di tutelare l’identità personale degli interessati a predi-sporre un sistema idoneo a segnalare, in tutti i documenti contenenti dette notizie, la sussistenza di un loro eventuale seguito o sviluppo. Sennonché, Internet può essere considerato un mega archivio di archivi, nel quale vengono continuamente memorizzate o comunque trattate innumerevoli informazioni da milioni di utenti sparsi nel mondo. La soluzione indicata si rivela, già sul piano filosofico, inconciliabile con la stes-sa natura della Rete, mentre sul piano operativo rischia di tradursi, ove trovasse concreta applicazione (e cioè non fosse aggirata dai provider attraverso pratiche di rule o forum shopping), in un aggravamento in-sopportabile dei costi per i gestori dei siti, che produrrebbe effetti a catena sulle dinamiche e sui flussi in-formativi di Internet. Viceversa, considerato che il rapporto tra informazione e memoria umana è stato profondamente inciso dalla diffusione delle reti telematiche, e in particolare dallo sviluppo dei motori di ricerca del Web, occorre oggi impostare nuovi equilibri tra tutela del diritto di informare (e informarsi) e tutela on-line dell’identità personale degli interessati. In tale prospettiva merita apprezzamento lo sforzo che in questi anni sta compiendo in Italia il Garante per la Protezione dei Dati Personali, sebbene i risulta-ti raggiunti non risultino ancora pienamente soddisfacenti.
Archivi on-line; privacy; diritto all'oblio; obbligo di aggiornamento
Dal diritto all’oblio in Internet alla tutela dell’identità dinamica. È la Rete, bellezza! / Pardolesi, Roberto; DI CIOMMO, Francesco. - In: DANNO E RESPONSABILITÀ. - ISSN 1125-8918. - 7(2012), pp. 701-716.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
FDC-RP Oblio e Internet su Danno e resp. 2012.pdf

Solo gestori archivio

Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.54 MB
Formato Adobe PDF
1.54 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/40260
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact