Davvero legittimo condannare sempre il remittente al pagamento delle spese processuali?