Il supremo principio di laicità dello Stato: paralogismo o sofisma della nostra Corte Costituzionale?