Smart contract e (non-)diritto: il caso dei mercati finanziari