L'Autore commenta la sentenza n. 208 del 2014 della Corte costituzionale ove il giudice delle leggi è tornato a fare applicazione del principio del legittimo affidamento in relazione ai rapporti ad efficacia durevole.

La mancata previsione dell’errore di diritto tra i casi di modifica o di revoca del provvedimento definitivo di liquidazione del trattamento pensionistico e la tutela del legittimo affidamento nell’ambito dei rapporti di durata / Pagano, Fabio Francesco. - In: GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE. - ISSN 0436-0222. - 4(2014), pp. 3328-3335.

La mancata previsione dell’errore di diritto tra i casi di modifica o di revoca del provvedimento definitivo di liquidazione del trattamento pensionistico e la tutela del legittimo affidamento nell’ambito dei rapporti di durata

Fabio Francesco Pagano
2014

Abstract

L'Autore commenta la sentenza n. 208 del 2014 della Corte costituzionale ove il giudice delle leggi è tornato a fare applicazione del principio del legittimo affidamento in relazione ai rapporti ad efficacia durevole.
Legittimo affidamento, rapporti di durata, pensioni
La mancata previsione dell’errore di diritto tra i casi di modifica o di revoca del provvedimento definitivo di liquidazione del trattamento pensionistico e la tutela del legittimo affidamento nell’ambito dei rapporti di durata / Pagano, Fabio Francesco. - In: GIURISPRUDENZA COSTITUZIONALE. - ISSN 0436-0222. - 4(2014), pp. 3328-3335.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/191103
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact