“Troppo speciale”: la pensione privilegiata non è termine di raffronto