Il commento, partendo dall'esame della sentenza n. 9072/2017, analizza i possibili riflessi, sulla responsabilità del soggetto collettivo, dell’applicazione del nuovo istituto della particolare tenuità del fatto ex art. 131-bis c.p. nei confronti della persona fisica. Si ripercorrono dapprima gli argomenti a supporto dei contrapposti orientamenti emersi in dottrina e nella giurisprudenza, per poi giungere a esaminare, in chiave critica, l'approdo della Suprema Corte nella pronuncia in oggetto. Pur reputando coerente sul piano sistematico l’idea che le cause di non punibilità che attengono all’individuo non debbano esplicare effetti sulla responsabilità dell’ente - come sostenuto dalla Cassazione, con riferimento all'ipotesi della particolare tenuità, avuto riguardo al caso di specie - il contributo conclude nel senso che, nel quadro normativo vigente, non paia possibile pervenire a tale esito in via interpretativa, a meno di non oltrepassare il dato letterale ed estendere la previsione dell’art. 8 d.lgs. n. 231/2001 a casi non previsti.

Nota a Cass. pen., sez. III, 17.11.2017 (dep. 28.2.2018), n. 9072 / Sabia, Rossella. - In: RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO PENALE DELL'ECONOMIA. - ISSN 1121-1725. - 1-2(2018), pp. 428-437.

Nota a Cass. pen., sez. III, 17.11.2017 (dep. 28.2.2018), n. 9072

Sabia, Rossella
2018

Abstract

Il commento, partendo dall'esame della sentenza n. 9072/2017, analizza i possibili riflessi, sulla responsabilità del soggetto collettivo, dell’applicazione del nuovo istituto della particolare tenuità del fatto ex art. 131-bis c.p. nei confronti della persona fisica. Si ripercorrono dapprima gli argomenti a supporto dei contrapposti orientamenti emersi in dottrina e nella giurisprudenza, per poi giungere a esaminare, in chiave critica, l'approdo della Suprema Corte nella pronuncia in oggetto. Pur reputando coerente sul piano sistematico l’idea che le cause di non punibilità che attengono all’individuo non debbano esplicare effetti sulla responsabilità dell’ente - come sostenuto dalla Cassazione, con riferimento all'ipotesi della particolare tenuità, avuto riguardo al caso di specie - il contributo conclude nel senso che, nel quadro normativo vigente, non paia possibile pervenire a tale esito in via interpretativa, a meno di non oltrepassare il dato letterale ed estendere la previsione dell’art. 8 d.lgs. n. 231/2001 a casi non previsti.
Particolare tenuità del fatto, Art. 131-bis c.p., Responsabilità da reato degli enti, Principio di autonomia (art. 8 d.lgs. n. 231/2001), Tenuous Nature of the Fact, Art. 131-bis of the Italian Criminal Code, Corporate Criminal Liability, Principle of Autonomy (Art. 8 of the Legislative Decree No. 231/2001)
Nota a Cass. pen., sez. III, 17.11.2017 (dep. 28.2.2018), n. 9072 / Sabia, Rossella. - In: RIVISTA TRIMESTRALE DI DIRITTO PENALE DELL'ECONOMIA. - ISSN 1121-1725. - 1-2(2018), pp. 428-437.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Sabia_Nota a Cass. pen., sez. III, 17.11.2017 (dep. 28.2.2018), n. 9072_RTDPE 1-2018.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: DRM non definito
Dimensione 629.56 kB
Formato Adobe PDF
629.56 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/180691
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact