Relativismo e contestazione: per una interpretazione individualistica del terrorismo