Il lavoro è stato finalizzato ad indagare il processo di trasformazione e valorizzazione economica delle relazioni sociali detenute dall’impresa, operante in contesti locali geograficamente circoscritti. La scelta di tale argomento deriva dal riconoscimento che la letteratura nazionale e internazionale ha da tempo assegnato alle risorse immateriali nella formazione e nel mantenimento di posizioni di vantaggio competitivo sostenibile per le imprese. In particolare, l’ottica di studio è stata focalizzata su di una specifica categoria di risorse immateriali, costituita dalle risorse relazionali. Ciò equivale ad affermare che le relazioni detenute da un’impresa con altri attori possono costituire la base del raggiungimento di performance migliori per l’impresa stessa. Tali considerazioni portano ad indagare sulle caratteristiche di cui tali risorse devono essere dotate. Nello specifico, occorre quindi studiare il complesso dei legami che le imprese intrattengono con attori localizzati all’interno di un medesimo sistema locale. La strumentazione impiegata a tal fine è quella che deriva dalla teoria del social capital. Il concetto di capitale sociale è stato sviluppato negli studi di matrice sociologica per identificare l’insieme delle risorse – attuali e potenziali – che il singolo individuo può derivare dal fatto di appartenere ad un network stabile di legami con altri attori; successivamente, lo strumento è stato anche negli studi di management, dove è stato posto al pari di altre forme di capitale, quali ad esempio il capitale intellettuale e quello relazionale. L’elemento di innovatività che l’applicazione del concetto di capitale sociale apporta ai fini della presente analisi attiene, quindi, al fatto che tutte le risorse relazionali dell’impresa (e quindi non solo quelle economiche) possono essere da questa sfruttate per fini personali, ossia per l’ottenimento di performance migliori.

L’evoluzione del Concetto di Social Capital: dalla Prospettiva Sociologica a quella Economico-Aziendale / Pirolo, Luca. - (2003).

L’evoluzione del Concetto di Social Capital: dalla Prospettiva Sociologica a quella Economico-Aziendale

PIROLO, LUCA
2003

Abstract

Il lavoro è stato finalizzato ad indagare il processo di trasformazione e valorizzazione economica delle relazioni sociali detenute dall’impresa, operante in contesti locali geograficamente circoscritti. La scelta di tale argomento deriva dal riconoscimento che la letteratura nazionale e internazionale ha da tempo assegnato alle risorse immateriali nella formazione e nel mantenimento di posizioni di vantaggio competitivo sostenibile per le imprese. In particolare, l’ottica di studio è stata focalizzata su di una specifica categoria di risorse immateriali, costituita dalle risorse relazionali. Ciò equivale ad affermare che le relazioni detenute da un’impresa con altri attori possono costituire la base del raggiungimento di performance migliori per l’impresa stessa. Tali considerazioni portano ad indagare sulle caratteristiche di cui tali risorse devono essere dotate. Nello specifico, occorre quindi studiare il complesso dei legami che le imprese intrattengono con attori localizzati all’interno di un medesimo sistema locale. La strumentazione impiegata a tal fine è quella che deriva dalla teoria del social capital. Il concetto di capitale sociale è stato sviluppato negli studi di matrice sociologica per identificare l’insieme delle risorse – attuali e potenziali – che il singolo individuo può derivare dal fatto di appartenere ad un network stabile di legami con altri attori; successivamente, lo strumento è stato anche negli studi di management, dove è stato posto al pari di altre forme di capitale, quali ad esempio il capitale intellettuale e quello relazionale. L’elemento di innovatività che l’applicazione del concetto di capitale sociale apporta ai fini della presente analisi attiene, quindi, al fatto che tutte le risorse relazionali dell’impresa (e quindi non solo quelle economiche) possono essere da questa sfruttate per fini personali, ossia per l’ottenimento di performance migliori.
social capital
L’evoluzione del Concetto di Social Capital: dalla Prospettiva Sociologica a quella Economico-Aziendale / Pirolo, Luca. - (2003).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
L’evoluzione del Concetto di Social Capital- dalla Prospettiva Sociologica a quella Economico-Aziendale.pdf

Open Access

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 476.94 kB
Formato Adobe PDF
476.94 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/81472
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact