Introduzione. Robert A. Dahl: un viaggiatore 'liberal' della democrazia