La riforma del voto europeo è un'occasione per consolidare il "bipolarismo moderato"