Quale disciplina per le acquisizioni ostili? Alcuni modelli teorici e la soluzione italiana