Capitale, azioni e finanziamento della Società europea: quando meno è meglio