Manuale per la formazione universitaria, ispirato dalla convinzione che sia bene formare lo studente universitario ai principi del Diritto Commerciale, che gli consentano di dominare tecnicamente e culturalmente la casistica nella quale si troverà ad operare. Soltanto con la formazione fondamentale gli sarà infatti possibile disporre della elasticità di pensiero che consentirà di affrontare esperienze che all’operatore settoriale appaiono diverse. Il giurista deve essere in grado di dominare le costanti. La specializzazione del giurista, del giudice e dell’avvocato è nel trattare il sistema, che il pratico di settore non è in grado di cogliere. Gli istituti del commerciante e dell’imprenditore, delle società di persone, delle società per azioni, del mandato, della fiducia, della responsabilità per conflitto di interessi ecc. sono stabili e comuni alle nostre civiltà. Il giurista italiano deve essere informato al nostro diritto, ma con questa idoneità culturale e tecnica, di storia e di comparato. Ecco quindi l’obiettivo di delineare i principi degli istituti, con la discussione delle costanti e delle loro variazioni nelle esperienze storiche e comparate, per confrontarle con il diritto positivo contingente, nel quale riuscire a cogliere il senso della vera novità, o invece della ripetizione sotto diverse forme dello stesso problema che ci accompagna nel tempo e che ritroviamo nelle altre legislazioni.

Principi di diritto commerciale / Visentini, Gustavo. - (2006), pp. 1-547.

Principi di diritto commerciale

VISENTINI, GUSTAVO
2006

Abstract

Manuale per la formazione universitaria, ispirato dalla convinzione che sia bene formare lo studente universitario ai principi del Diritto Commerciale, che gli consentano di dominare tecnicamente e culturalmente la casistica nella quale si troverà ad operare. Soltanto con la formazione fondamentale gli sarà infatti possibile disporre della elasticità di pensiero che consentirà di affrontare esperienze che all’operatore settoriale appaiono diverse. Il giurista deve essere in grado di dominare le costanti. La specializzazione del giurista, del giudice e dell’avvocato è nel trattare il sistema, che il pratico di settore non è in grado di cogliere. Gli istituti del commerciante e dell’imprenditore, delle società di persone, delle società per azioni, del mandato, della fiducia, della responsabilità per conflitto di interessi ecc. sono stabili e comuni alle nostre civiltà. Il giurista italiano deve essere informato al nostro diritto, ma con questa idoneità culturale e tecnica, di storia e di comparato. Ecco quindi l’obiettivo di delineare i principi degli istituti, con la discussione delle costanti e delle loro variazioni nelle esperienze storiche e comparate, per confrontarle con il diritto positivo contingente, nel quale riuscire a cogliere il senso della vera novità, o invece della ripetizione sotto diverse forme dello stesso problema che ci accompagna nel tempo e che ritroviamo nelle altre legislazioni.
9788813262907
Principi di diritto commerciale / Visentini, Gustavo. - (2006), pp. 1-547.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/4604
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact