L’attività “collaborativa” delle autorità indipendenti