I “patrimoni destinati” ad uno specifico affare: limiti e prospettive