Nel testo, rivisto ed integrato, dell’intervento al convegno su “La riforma delle società di capitali”, tenuto alla LUISS Guido Carli nel maggio 2003, si analizzano in senso critico i nuovi sistemi di amministrazione e controllo introdotti con la riforma del diritto societario. Da un esame comparatistico, emerge che i nuovi sistemi dualistico e monisitico non riprendono le soluzioni che caratterizzano, rispettivamente, il modello tedesco e quello anglosassone, né le soluzioni adottate a livello comunitario per la Società europea. In particolare, il sistema dualistico italiano, a differenza di quello tedesco, non attribuisce al consiglio di sorveglianza vere e proprie competenze gestore e non realizza di fatto una dissociazione tra proprietà e gestione, sicché non si ravvisa un’utilità pratica nella scelta di questo sistema in alternativa a quello c.d. tradizionale nel nostro ordinamento. Analogamente, nel modello monistico il comitato di controllo sulla gestione non assicura un controllo equivalente a quello del collegio sindacale; si pongono, inoltre, seri dubbi in ordine all’efficacia dei controlli e in particolare in ordine al ruolo attribuito agli amministratori indipendenti.

Le ragioni dei nuovi sistemi di amministrazione e controllo della società per azioni / Nuzzo, Antonio. - (2004), pp. 83-112.

Le ragioni dei nuovi sistemi di amministrazione e controllo della società per azioni

NUZZO, ANTONIO
2004

Abstract

Nel testo, rivisto ed integrato, dell’intervento al convegno su “La riforma delle società di capitali”, tenuto alla LUISS Guido Carli nel maggio 2003, si analizzano in senso critico i nuovi sistemi di amministrazione e controllo introdotti con la riforma del diritto societario. Da un esame comparatistico, emerge che i nuovi sistemi dualistico e monisitico non riprendono le soluzioni che caratterizzano, rispettivamente, il modello tedesco e quello anglosassone, né le soluzioni adottate a livello comunitario per la Società europea. In particolare, il sistema dualistico italiano, a differenza di quello tedesco, non attribuisce al consiglio di sorveglianza vere e proprie competenze gestore e non realizza di fatto una dissociazione tra proprietà e gestione, sicché non si ravvisa un’utilità pratica nella scelta di questo sistema in alternativa a quello c.d. tradizionale nel nostro ordinamento. Analogamente, nel modello monistico il comitato di controllo sulla gestione non assicura un controllo equivalente a quello del collegio sindacale; si pongono, inoltre, seri dubbi in ordine all’efficacia dei controlli e in particolare in ordine al ruolo attribuito agli amministratori indipendenti.
8888877215
Le ragioni dei nuovi sistemi di amministrazione e controllo della società per azioni / Nuzzo, Antonio. - (2004), pp. 83-112.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
03-riforma società in italia - Nuzzo 2004.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 2.08 MB
Formato Adobe PDF
2.08 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/33450
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact