Lavoro, mercato, «ordine spontaneo», regolazione transnazionale