Con la crisi del debito dell’Eurozona il rischio di strumenti finanziari come le obbligazioni governative dei paesi area Euro e’ radicalmente mutato. Il debito di alcuni paesi periferici, un tempo considerato sicuro, e’ ora scambiato sui mercati alla pari di obbligazioni “spazzatura”. I fondi obbligazionari governativi area Euro investono proprio in questi prodotti e costituiscono una quota significativa del risparmio delle famiglie italiane. La loro performance e’ espressa rispetto ad un benchmark di riferimento generalmente costruito a partire da obbligazioni governative pesate per la loro capitalizzazione di mercato. Con la crisi, i pesi all’interno dei benchmark sono cambiati in modo da aumentare il rischio di default complessivo. In questo contesto, la performance dei principali fondi obbligazionari governativi area Euro italiana e’ positiva. L’analisi rivela un improvviso cambiamento delle strategie di gestione dopo il fallimento di Lehman Brothers in un contesto di grande volatilità dei mercati. Il rischio di questi prodotti e’ tuttavia aumentato ed emerge la necessità della giusta informazione ai risparmiatori in modo che possano allocare in maniera efficiente il proprio patrimonio. Allo stesso tempo, le società di gestione del risparmio dovrebbero valutare la possibilità di utilizzare benchmark diversi, pesati per esempio per il rischio, per evitare che improvvise variazioni nei prezzi e nelle quantità del debito modifichino la rischiosità dei parametri di riferimento della propria performance.

I debiti sovrani nell'area Euro: implicazioni per la gestione e la distribuzione dei prodotti di risparmio / Borri, Nicola; F., Russo. - In: RIVISTA BANCARIA. MINERVA BANCARIA. - ISSN 1594-7556. - 67:5-6(2011), pp. 59-97.

I debiti sovrani nell'area Euro: implicazioni per la gestione e la distribuzione dei prodotti di risparmio

BORRI, NICOLA;
2011

Abstract

Con la crisi del debito dell’Eurozona il rischio di strumenti finanziari come le obbligazioni governative dei paesi area Euro e’ radicalmente mutato. Il debito di alcuni paesi periferici, un tempo considerato sicuro, e’ ora scambiato sui mercati alla pari di obbligazioni “spazzatura”. I fondi obbligazionari governativi area Euro investono proprio in questi prodotti e costituiscono una quota significativa del risparmio delle famiglie italiane. La loro performance e’ espressa rispetto ad un benchmark di riferimento generalmente costruito a partire da obbligazioni governative pesate per la loro capitalizzazione di mercato. Con la crisi, i pesi all’interno dei benchmark sono cambiati in modo da aumentare il rischio di default complessivo. In questo contesto, la performance dei principali fondi obbligazionari governativi area Euro italiana e’ positiva. L’analisi rivela un improvviso cambiamento delle strategie di gestione dopo il fallimento di Lehman Brothers in un contesto di grande volatilità dei mercati. Il rischio di questi prodotti e’ tuttavia aumentato ed emerge la necessità della giusta informazione ai risparmiatori in modo che possano allocare in maniera efficiente il proprio patrimonio. Allo stesso tempo, le società di gestione del risparmio dovrebbero valutare la possibilità di utilizzare benchmark diversi, pesati per esempio per il rischio, per evitare che improvvise variazioni nei prezzi e nelle quantità del debito modifichino la rischiosità dei parametri di riferimento della propria performance.
I debiti sovrani nell'area Euro: implicazioni per la gestione e la distribuzione dei prodotti di risparmio / Borri, Nicola; F., Russo. - In: RIVISTA BANCARIA. MINERVA BANCARIA. - ISSN 1594-7556. - 67:5-6(2011), pp. 59-97.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
borri_russo_rivistabancaria_2011.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Tutti i diritti riservati
Dimensione 5 MB
Formato Adobe PDF
5 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11385/26043
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact