Schmitt coglie con profonda lucidità il primitivo problema della fondazione come ratio del confine. Esso non risponde ad un positivo e storico criterio di pura legittimità o di formale validità; ma appartiene alla necessità logica del de-limitare, che è qui determinazione dei soggetti e degli oggetti del mondo. Il mio e il tuo; il me e il te, esigono il nomos originario, che definisca e circoscriva.

Il diritto come limite / Orlandi, Mauro. - 2019:(2019), pp. 49-73.

Il diritto come limite

Mauro Orlandi
2019

Abstract

Schmitt coglie con profonda lucidità il primitivo problema della fondazione come ratio del confine. Esso non risponde ad un positivo e storico criterio di pura legittimità o di formale validità; ma appartiene alla necessità logica del de-limitare, che è qui determinazione dei soggetti e degli oggetti del mondo. Il mio e il tuo; il me e il te, esigono il nomos originario, che definisca e circoscriva.
978-88-3379-108-1
Sovranità, limite, linguaggio, fattispecie
Il diritto come limite / Orlandi, Mauro. - 2019:(2019), pp. 49-73.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ORLANDI Il diritto come limite.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Tutti i diritti riservati
Dimensione 282.56 kB
Formato Adobe PDF
282.56 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11385/224854
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact