Frosini interpreted the mass media entanglement of the information society, stressing legal and political topics by putting them to the test of infotainment culture and videocracy. Two decades has passed and now a brand new scenario has disclosed the 3.0 dimension with the breaking of the fourth wall and the direct involvement of the public in a perpetual and indiscriminate content-making and sharing industry. McLuhan’s vision has been eventually overcome and outdated by the ruling of the social media asset over a web architecture. Still, in this meta-post-modern world, which seems to be much more virtual than real, Frosini’s ethical prescription could resist better than those of others: liberalism, accountability, a moral approach towards individualism and privacy can protect human identity against the instinctive vertigo provoked by the unknown of an immaterial and undetermined space of artificially crowded solitude.

Frosini narrò l’intreccio massmediale della società dell’informazione, mettendo sotto sforzo la topica giuridica e politica alla prova della cultura delle nuove forme d’informazione ed intrattenimento, nonché della c.d. videocrazia. Vent’anni dopo si è dischiuso uno scenario completamente nuovo in cui il 3.0 ha sfondato la quarta parete coinvolgendo direttamente il pubblico nella creazione e condivisione costante di contenuti. La lettura di McLuhan è stata infine superata dall’imporsi dei social media sull’architettura della rete. Eppure in questo mondo meta-post-moderno, molto più virtuale che reale, la ricetta etica di Frosini sembra resistere meglio di quelle di altri: il suo liberalismo, il principio di responsabilità, l’approccio morale all’individualismo ed al concetto di privacy possono riuscire a proteggere l’identità umana dall’istintivo senso di vertigine provocato dall’ignoro di uno spazio immateriale e sconfinato di artificialmente affollata solitudine.

Postfazione / Brozzetti, Filiberto. - (2019), pp. 175-209.

Postfazione

Filiberto E. Brozzetti
2019

Abstract

Frosini narrò l’intreccio massmediale della società dell’informazione, mettendo sotto sforzo la topica giuridica e politica alla prova della cultura delle nuove forme d’informazione ed intrattenimento, nonché della c.d. videocrazia. Vent’anni dopo si è dischiuso uno scenario completamente nuovo in cui il 3.0 ha sfondato la quarta parete coinvolgendo direttamente il pubblico nella creazione e condivisione costante di contenuti. La lettura di McLuhan è stata infine superata dall’imporsi dei social media sull’architettura della rete. Eppure in questo mondo meta-post-moderno, molto più virtuale che reale, la ricetta etica di Frosini sembra resistere meglio di quelle di altri: il suo liberalismo, il principio di responsabilità, l’approccio morale all’individualismo ed al concetto di privacy possono riuscire a proteggere l’identità umana dall’istintivo senso di vertigine provocato dall’ignoro di uno spazio immateriale e sconfinato di artificialmente affollata solitudine.
Frosini; McLuhan; Social Mass Media; Privacy; AI; Rights.
Frosini; McLuhan; social mass media; privacy; intelligenza artificiale; diritti.
Frosini interpreted the mass media entanglement of the information society, stressing legal and political topics by putting them to the test of infotainment culture and videocracy. Two decades has passed and now a brand new scenario has disclosed the 3.0 dimension with the breaking of the fourth wall and the direct involvement of the public in a perpetual and indiscriminate content-making and sharing industry. McLuhan’s vision has been eventually overcome and outdated by the ruling of the social media asset over a web architecture. Still, in this meta-post-modern world, which seems to be much more virtual than real, Frosini’s ethical prescription could resist better than those of others: liberalism, accountability, a moral approach towards individualism and privacy can protect human identity against the instinctive vertigo provoked by the unknown of an immaterial and undetermined space of artificially crowded solitude.
Postfazione / Brozzetti, Filiberto. - (2019), pp. 175-209.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
All. 2.2.15..pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Tutti i diritti riservati
Dimensione 422.73 kB
Formato Adobe PDF
422.73 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11385/224468
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact