Se in realtà sono i cittadini a guidare i partiti e non viceversa?