Migliorare il nostro sistema senza replicare i difetti altrui. Ecco come riformare la dirigenza pubblica