Le stablecoin come soluzione al nodo gordiano della regolazione cripto-valutaria?