La persistente centralità dei servizi pubblici