Mobility plays a central role in the socio - economic dynamics of cities. The innovation recently brought into the market for mobility by apps and social media impacts upon the economic appeal of cities and benefits both the demand and the supply side s of the market. Several ‘practice - based communities’ now offer innovative solutions producing such effects. Their initiatives do not move through the traditional channels of policy and big investment, although they still contribute towards market efficien cy and appreciate the human capital of urban realities. They do so by collecting and conveying useful information to the whole community of users, by proposing new ways of sharing and using resources, and by favouring the equilibrium conditions in the mark et. This paper discusses practice - based communities and suggests what policymakers could (or should) do to promote similar initiatives.

La qualità della mobilità è un tema centrale per lo sviluppo urbano. In primo luogo, la capacità di soddisfare la domanda di mobilità è un parametro essenziale per la competitività nell’organizzazione del lavoro. In secondo luogo, l’innovazione portata dall’uso di app e social media può determinare l’attrattività dei centri urbani e ottimizzare le scelte di mobilità con riferimento alle preferenze individuali. Combinando questi obiettivi, diverse “comunità di pratiche” stanno proponendo innovative soluzioni per rispondere alle nuove esigenze del movimento. Si tratta di pratiche che fuoriescono dai percorsi istituzionalizzati e dai grandi investimenti (tipici del comparto tecnologico), favorendo e valorizzando le capacità locali che le città possiedono: intercettando flussi di informazioni e relazioni dalla “comunità di users”, sperimentando nuove formule di condivisione, interazione e comunicazione tra gli individui, generando nuove organizzazioni e funzioni spaziali. L’obiettivo della trattazione mira ad una riflessione sul ruolo che le istituzioni possono svolgere per garantire lo sviluppo di competenze e politiche territoriali orientate ad un approccio behavioural alla mobilità urbana.

Comunità di pratiche della mobilità urbana: innovazione, condivisione e behavioural economics / Tricarico, Luca; Vecchio, Giovanni; Testoni, Stefano. - In: WORKING PAPERS. - ISSN 2465-2059. - 1(2016), pp. 1-15.

Comunità di pratiche della mobilità urbana: innovazione, condivisione e behavioural economics

TRICARICO, LUCA
;
2016

Abstract

La qualità della mobilità è un tema centrale per lo sviluppo urbano. In primo luogo, la capacità di soddisfare la domanda di mobilità è un parametro essenziale per la competitività nell’organizzazione del lavoro. In secondo luogo, l’innovazione portata dall’uso di app e social media può determinare l’attrattività dei centri urbani e ottimizzare le scelte di mobilità con riferimento alle preferenze individuali. Combinando questi obiettivi, diverse “comunità di pratiche” stanno proponendo innovative soluzioni per rispondere alle nuove esigenze del movimento. Si tratta di pratiche che fuoriescono dai percorsi istituzionalizzati e dai grandi investimenti (tipici del comparto tecnologico), favorendo e valorizzando le capacità locali che le città possiedono: intercettando flussi di informazioni e relazioni dalla “comunità di users”, sperimentando nuove formule di condivisione, interazione e comunicazione tra gli individui, generando nuove organizzazioni e funzioni spaziali. L’obiettivo della trattazione mira ad una riflessione sul ruolo che le istituzioni possono svolgere per garantire lo sviluppo di competenze e politiche territoriali orientate ad un approccio behavioural alla mobilità urbana.
mobilità informazione condivisione behavioural
Mobility plays a central role in the socio - economic dynamics of cities. The innovation recently brought into the market for mobility by apps and social media impacts upon the economic appeal of cities and benefits both the demand and the supply side s of the market. Several ‘practice - based communities’ now offer innovative solutions producing such effects. Their initiatives do not move through the traditional channels of policy and big investment, although they still contribute towards market efficien cy and appreciate the human capital of urban realities. They do so by collecting and conveying useful information to the whole community of users, by proposing new ways of sharing and using resources, and by favouring the equilibrium conditions in the mark et. This paper discusses practice - based communities and suggests what policymakers could (or should) do to promote similar initiatives.
Comunità di pratiche della mobilità urbana: innovazione, condivisione e behavioural economics / Tricarico, Luca; Vecchio, Giovanni; Testoni, Stefano. - In: WORKING PAPERS. - ISSN 2465-2059. - 1(2016), pp. 1-15.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
2016. Tricarico et al_Comunità di pratiche della mobilità urbana.pdf

Open Access

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: DRM non definito
Dimensione 573.88 kB
Formato Adobe PDF
573.88 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11385/185780
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact