Dal mercato delle cose al mercato delle idee