La poesia araba è intraducibile o vittima di una persistente chiusura?