La logica punitivo-premiale che permea il ‘sistema 231’ si fonda su un articolato apparato sanzionatorio e, al contempo, sull’efficacia mitigatrice del ravvedimento postumo. Il momento repressivo coniuga misure inedite — l’indefettibile sanzione pecuniaria e il composito catalogo di sanzioni interdittive — e istituti già noti, di natura patrimoniale (confisca) e a carattere stigmatizzante (pubblicazione della sentenza di condanna). Muovendo dalle finalità delle sanzioni nei confronti dell’ente, il contributo si sofferma sul versante degli incentivi e sulla centralità del compliance program, nella duplice accezione di esimente, se adottato ante delictum, e di strumento attenuante, ove implementato post-factum, evidenziando — nel raffronto con i meccanismi di diversion degli ordinamenti anglosassoni — come dal potenziamento dell’asse premiale e dalla previsione di un ‘ponte d’oro’ per l’uscita dal procedimento penale la partnership pubblico-privato potrebbe trarre nuova linfa e disvelare potenzialità inesplorate.

La responsabilità dell'ente ex d.lgs. n. 231 del 2001: profili sanzionatori e logiche premiali / Severino, Paola. - 2:(2018), pp. 1101-1127.

La responsabilità dell'ente ex d.lgs. n. 231 del 2001: profili sanzionatori e logiche premiali

Severino, Paola
2018

Abstract

La logica punitivo-premiale che permea il ‘sistema 231’ si fonda su un articolato apparato sanzionatorio e, al contempo, sull’efficacia mitigatrice del ravvedimento postumo. Il momento repressivo coniuga misure inedite — l’indefettibile sanzione pecuniaria e il composito catalogo di sanzioni interdittive — e istituti già noti, di natura patrimoniale (confisca) e a carattere stigmatizzante (pubblicazione della sentenza di condanna). Muovendo dalle finalità delle sanzioni nei confronti dell’ente, il contributo si sofferma sul versante degli incentivi e sulla centralità del compliance program, nella duplice accezione di esimente, se adottato ante delictum, e di strumento attenuante, ove implementato post-factum, evidenziando — nel raffronto con i meccanismi di diversion degli ordinamenti anglosassoni — come dal potenziamento dell’asse premiale e dalla previsione di un ‘ponte d’oro’ per l’uscita dal procedimento penale la partnership pubblico-privato potrebbe trarre nuova linfa e disvelare potenzialità inesplorate.
9788814225710
La responsabilità dell'ente ex d.lgs. n. 231 del 2001: profili sanzionatori e logiche premiali / Severino, Paola. - 2:(2018), pp. 1101-1127.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Paola Severino.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: DRM non definito
Dimensione 164.74 kB
Formato Adobe PDF
164.74 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/179794
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact