L’attentato jihadista contro il giornale Charlie Hebdo (7 gennaio 2015) ha sollevato tre domande che rivestono il più grande interesse per la sicu- rezza delle città europee. La prima domanda è se al-Qaeda abbia coordinato un attentato terrori- stico complesso e devastante come quello di Parigi da un Paese lontano come lo Yemen. La seconda domanda è se i servizi di intelligence francesi e quelli europei sono davvero in grado di difenderci dai terroristi. La terza domanda riguarda le caratteristiche delle micro-cellule jihadiste

L’attentato jihadista a Charlie Hebdo e i servizi di intelligence / Orsini, Alessandro. - (2015), pp. 235-243.

L’attentato jihadista a Charlie Hebdo e i servizi di intelligence

ORSINI, ALESSANDRO
2015

Abstract

L’attentato jihadista contro il giornale Charlie Hebdo (7 gennaio 2015) ha sollevato tre domande che rivestono il più grande interesse per la sicu- rezza delle città europee. La prima domanda è se al-Qaeda abbia coordinato un attentato terrori- stico complesso e devastante come quello di Parigi da un Paese lontano come lo Yemen. La seconda domanda è se i servizi di intelligence francesi e quelli europei sono davvero in grado di difenderci dai terroristi. La terza domanda riguarda le caratteristiche delle micro-cellule jihadiste
9788891728197
Terrorismo islamico, al Qaeda
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Maniscalco saggio estrapolato.pdf

Solo gestori archivio

Tipologia: Versione dell'editore
Licenza: Tutti i diritti riservati
Dimensione 202.82 kB
Formato Adobe PDF
202.82 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/175925
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact