Il caso Taricco: controlimiti in tre dimensioni