Sullo statuto concorrenziale delle collecting societies