L'eretico della sinistra: Bruno Rizzi elitista democratico