Il saggio ripercorre per tratti essenziali l'evoluzione della regolazione economica dallo Stato interventista allo Stato regolatore, con particolare attenzione alla elaborazione scientifica. Nella parte finale il saggio fa riferimento alle prospettive più recenti del cosiddetto paternalismo libertario che prende le mosse dalle acquisizioni dell'economia comportamentale volte a superare il modello tradizionale dell'homo economicus in grado scegliere i fini e i mezzi più razionali per conseguirli

La riflessione scientifica attuale sulla regolazione dei mercati e la prospettiva delle «spinte gentili» / Clarich, Marcello. - In: DIRITTO E PROCESSO AMMINISTRATIVO. - ISSN 1971-6974. - 2-3:2015(2015), pp. 413-421.

La riflessione scientifica attuale sulla regolazione dei mercati e la prospettiva delle «spinte gentili»

CLARICH, MARCELLO
2015

Abstract

Il saggio ripercorre per tratti essenziali l'evoluzione della regolazione economica dallo Stato interventista allo Stato regolatore, con particolare attenzione alla elaborazione scientifica. Nella parte finale il saggio fa riferimento alle prospettive più recenti del cosiddetto paternalismo libertario che prende le mosse dalle acquisizioni dell'economia comportamentale volte a superare il modello tradizionale dell'homo economicus in grado scegliere i fini e i mezzi più razionali per conseguirli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La riflessione scientifica attuale sulla regolazione dei mercati e la prospettiva delle spinte gentili (Diritto e Processo Amministrativo, ISSN 1971-6974).pdf

Solo gestori archivio

Licenza: Tutti i diritti riservati
Dimensione 636.79 kB
Formato Adobe PDF
636.79 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/156802
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact