Gli argomenti salienti trattati sono i seguenti: —“Consumatore-professionista” e “cliente-intermediario”. —Mercato e investitore: rischio e tutela. —Il cliente finanziario come investitore: essenzialità del rischio dell’investimento. —Mercato e allocazione dei rischio. —Il presidio della distribuzione “non inquinata” del rischio. —L’area rilevante delle “pratiche scorrette” in relazione all’investimento finanziario. —Insostenibilità dell’assorbimento della tutela dei consumatori “finanziari” nel diritto del mercato finanziario. —“Consumatori” e clienti al dettaglio”: fondamento normativo della distinzione. —Doveri dell’intermediario e “pratiche scorrette”: non piena sovrapposizione. —Norma e comportamento: l’”l’atipicità” dell’azione scorretta. —La correttezza rilevante dell’attività dell’impresa finanziaria. —Norme di correttezza come contenuto del divieto di pratiche scorrette nei confronti dei consumatori? —Ordine giuridico del mercato e tutela dei consumatori. —Le specificità: la tutela dei consumatori di servizi finanziari come investitori.

Consumatori, Mercato Finanziario e Impresa: Pratiche Scorrette e Ordine Giuridico del Mercato / Meo, Giorgio. - In: GIURISPRUDENZA COMMERCIALE. - ISSN 0390-2269. - 37:5(2010), pp. 720-735.

Consumatori, Mercato Finanziario e Impresa: Pratiche Scorrette e Ordine Giuridico del Mercato

MEO, GIORGIO
2010

Abstract

Gli argomenti salienti trattati sono i seguenti: —“Consumatore-professionista” e “cliente-intermediario”. —Mercato e investitore: rischio e tutela. —Il cliente finanziario come investitore: essenzialità del rischio dell’investimento. —Mercato e allocazione dei rischio. —Il presidio della distribuzione “non inquinata” del rischio. —L’area rilevante delle “pratiche scorrette” in relazione all’investimento finanziario. —Insostenibilità dell’assorbimento della tutela dei consumatori “finanziari” nel diritto del mercato finanziario. —“Consumatori” e clienti al dettaglio”: fondamento normativo della distinzione. —Doveri dell’intermediario e “pratiche scorrette”: non piena sovrapposizione. —Norma e comportamento: l’”l’atipicità” dell’azione scorretta. —La correttezza rilevante dell’attività dell’impresa finanziaria. —Norme di correttezza come contenuto del divieto di pratiche scorrette nei confronti dei consumatori? —Ordine giuridico del mercato e tutela dei consumatori. —Le specificità: la tutela dei consumatori di servizi finanziari come investitori.
Tutela investitore; Doveri intermediario; Pratiche scorrette
Consumatori, Mercato Finanziario e Impresa: Pratiche Scorrette e Ordine Giuridico del Mercato / Meo, Giorgio. - In: GIURISPRUDENZA COMMERCIALE. - ISSN 0390-2269. - 37:5(2010), pp. 720-735.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11385/154531
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact