Gli incroci azionari e la riforma dell’opa