Come remunerare i top manager e gli amministratori delle imprese? Come tutti gli altri manager – e quindi con un buon stipendio proporzionato alla difficoltà del compito svolto e alla competenza dimostrata - oppure si tratta di persone speciali, con ruoli speciali che “devono ragionare come i loro azionisti” e che lo fanno solo se sono “incentivati” con ricchi pacchetti di bonus e di stock option? Che cosa c’è dietro i piani di stock option? L’essenza stessa del capitalismo e del liberismo anglosassoni oppure, più prosaicamente, non sono altro che un espediente per contenere il carico fiscale sulle retribuzioni e per non fare apparire in bilancio il costo totale dei top manager e degli amministratori? Questo libro vorrebbe accompagnare il lettore in una visita disincantata ai miti e ai segreti dei piani di stock option. Cerca di farlo in vari modi: con un’introduzione alla teoria dell’organizzazione e del governo delle aziende; fornendo alcuni dati sulle retribuzioni degli amministratori delle grandi imprese italiane; con la descrizione delle prassi più diffuse nel mondo anglosassone e della sorprendente evoluzione della normativa giuridica e fiscale italiana; e infine con l’approfondimento di due casi emblematici: i piani di stock option in Pirelli e quelli di una multinazionale italiana di medie dimensioni.

Piani di stock option: Progettare la retribuzione del top management / Airoldi, G.; Zattoni, Alessandro. - (2001), pp. 1-200.

Piani di stock option: Progettare la retribuzione del top management

ZATTONI, ALESSANDRO
2001

Abstract

Come remunerare i top manager e gli amministratori delle imprese? Come tutti gli altri manager – e quindi con un buon stipendio proporzionato alla difficoltà del compito svolto e alla competenza dimostrata - oppure si tratta di persone speciali, con ruoli speciali che “devono ragionare come i loro azionisti” e che lo fanno solo se sono “incentivati” con ricchi pacchetti di bonus e di stock option? Che cosa c’è dietro i piani di stock option? L’essenza stessa del capitalismo e del liberismo anglosassoni oppure, più prosaicamente, non sono altro che un espediente per contenere il carico fiscale sulle retribuzioni e per non fare apparire in bilancio il costo totale dei top manager e degli amministratori? Questo libro vorrebbe accompagnare il lettore in una visita disincantata ai miti e ai segreti dei piani di stock option. Cerca di farlo in vari modi: con un’introduzione alla teoria dell’organizzazione e del governo delle aziende; fornendo alcuni dati sulle retribuzioni degli amministratori delle grandi imprese italiane; con la descrizione delle prassi più diffuse nel mondo anglosassone e della sorprendente evoluzione della normativa giuridica e fiscale italiana; e infine con l’approfondimento di due casi emblematici: i piani di stock option in Pirelli e quelli di una multinazionale italiana di medie dimensioni.
88-238-0791-3
Piani di stock option: Progettare la retribuzione del top management / Airoldi, G.; Zattoni, Alessandro. - (2001), pp. 1-200.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
indice-piani-di-stock-options.pdf

Open Access

Descrizione: Indice del volume
Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: DRM non definito
Dimensione 12.26 kB
Formato Adobe PDF
12.26 kB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11385/144684
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact