"Ragionevolmente attento ed avveduto". Note sulla responsabilità del consumatore nell'economia della conoscenza